Sei in:  Home | Visite ed Esami | Ossigeno-Ozonoterapia
Condividi

Ossigeno-Ozonoterapia

Che cos'è l'ossigeno-ozonoterapia?

L'ossigeno-ozonoterapia è un trattamento con azione antinfiammatoria e antidolorifica, il trattamento medico prevede l'iniezione di una miscela di ossigeno e ozono nel sangue o nei tessuti e può essere praticata attraverso diverse vie di somministrazione quali infiltrazioni locali sottocutanee, iniezioni intramuscolari e intrarticolari e auto-emoinfusioni. 

Cosa cura l’ossigeno-ozonoterapia?

L’ossigeno-ozonoterapia trova applicazione in numerose patologie a carico dell'apparato osteo-articolare e muscolo-scheletrico con sintomatologia dolorosa, risulta particolarmente indicato nei pazienti con lombosciatalgia, lombocruralgia e cervicobrachialgia dovute a patologie quali l’ernia del disco o protrusione discale. L’ernia del disco e l’artrosi sono i casi di applicazione più comune sia per la diffusione di queste patologie che per la semplicità del trattamento ma soprattutto perché in questi due casi l’efficacia è immediatamente visibile.
Il suo impiego è efficace sia nelle affezioni infiammatorie acute, sia in quelle cronico-degenerative.
L'ossigeno-ozono oltre ad abbassare costantemente la sintomatologia dolorosa, favorisce il rilassamento della fasce muscolari coinvolte con conseguente recupero della flessibilità e funzionalità complessiva. 

Come funziona l’ossigeno-ozonoterapia?

Il trattamento si esegue in ambulatorio e consiste nella somministrazione mediante iniezioni di una miscela di ossigeno-ozono medicale nella zona da cui genera il processo patologico. A seconda della patologia da trattare si hanno differenti vie di somministrazione: 

L'iniezione della miscela di ossigeno-ozono avviene, previa accurata disinfezione, in modo sicuro ed accurato, utilizzando apposite siringhe e filtri antibatterici, garantendo un'adeguata asepsi. Durante l’iniezione il paziente avverte soltanto, per qualche minuto, una sensazione di gonfiore o pesantezza nella zona infiltrata.

Solitamente è necessario sottoporsi ad un ciclo di 10 o 12 sedute della durata di pochi minuti con cadenza bisettimanale, al quale spesso è consigliato associare, soprattutto nei casi di patologia della colonna, trattamenti osteopatici o di rieducazione posturale

L’ossigeno-ozonoterapia ha controindicazioni?

La somministrazione di ossigeno-ozono viene in genere ben tollerata dal paziente. Il trattamento è sicuro, adatto a tutti, non ha effetti collaterali e non interferisce con l’assunzione di farmaci.

Prestazione Prima disponibilità
Prima visita ossigeno-ozono terapia Entro 3-5 giorni prenota
Seduta di ossigeno ozono terapia - infiltrazioni Entro 3-5 giorni prenota
Seduta di ossigeno ozono terapia - trattamento viso Entro 3 - 5 giorni prenota
Domande frequenti
L'équipe
Bonaccorso Michele

Bonaccorso Michele

Specialista in Anestesia e Rianimazione Ozonoterapeuta

Bonaccorso Michele

Bonaccorso Michele
Specialista in Anestesia e Rianimazione Ozonoterapeuta

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2005 con lode presso l’Università degli Studi di Catania, quattro anni dopo si specializza in Anestesia e Rianimazione e si trasferisce a Milano dove inizia la sua attività professionale.
L’esperienza acquisita nell’ambito della terapia antalgica lo spinge a cercare altre e nuovo soluzioni terapeutiche per aiutare il paziente nella gestione del dolore. Dopo un ulteriore percorso formativo presso la Società di Ossigeno-Ozono Terapia (SIOOT) diventa Ozonoterapeuta, attività che svolge presso il nostro Centro. 
Attualmente è anestesista presso l’Ospedale San Giuseppe di Milano e responsabile dell'ambulatorio di terapia del dolore dell'Istituto Ospedaliero MultiMedica di Castellanza.

Utility e documenti allegati
Notizie correlate
Quiz correlati
Cerca una Specialità
©2009-2017 - Centro Italiano Postura® - Via Vitruvio, 38 | 20124 Milano | P.IVA 07665500968 - Aut. san. ASL - MI n. 84858 del 5/11/2014
Informazione rispondente al D.Lgs n. 70 del 9 aprile 2003. Messaggio informativo diramato nel rispetto delle linea-guida FNOMCeO in attuazione degli art. 55, 56, 57 del Codice di Deontologia Medica. Autodichiarazione trasmessa a FNOMCeO a mezzo pec in data 12/02/2014 prot. nr. 01/MC.
Responsabile del sito: Gianluca Merchich - Sito aggiornato il 13/11/2018 10.08.06