Sei in:  Home | Blog | Osteopatia: diagnosi e cura della sindrome del tunnel carpale
Condividi

Osteopatia: diagnosi e cura della sindrome del tunnel carpale

martedý 23 luglio 2019 | di: Elia Silvia

Elia Silvia

Elia Silvia
Osteopata M.R.O.I.

Dopo aver conseguito il diploma di Osteopata presso l'Istituto Superiore di Osteopatia di Milano e conseguito il Bachelor of Science in Osteopathy presso la University of Wales di Cardiff (UK) il 24/09/2002, si specializza in posturologia e osteopatia pediatrica. Da oltre dieci anni è membro del Registro degli Osteopati d'Italia, iscritta al nr. 669. Iscritta all'Associazione Italiano Massoterapisti.
Il 28/02/2003 riceve dal Registro degli Osteopati d’Italia la Menzione per la sua tesi dal titolo “Espansione progressiva del palato con Quad helix e rilasciamento suturale su pazienti in crescita. Uno studio sperimentale”. Dopo aver collaborato con diverse strutture private su tutto il territorio nazionale e collaborato in qualità di relatrice in diversi corsi e seminari sull’osteopatia, dà vita nel 2009 al Centro Postura Osteopatico. Oggi è co-fondatrice e amministratore del Centro Italiano Postura.
 

Osteopatia: diagnosi e cura della sindrome del tunnel carpale

In caso di diagnosi della sindrome del tunnel carpale l’osteopatia può essere di grande aiuto per la sua cura.
Avverti spesso un formicolio alle prime dita della mano soprattutto durante la notte? Potrebbero essere i primi sintomi della sindrome del tunnel carpale.
La sindrome del tunnel carpale si manifesta con intorpidimento e formicolio del prime quattro dita della mano e nei casi più severi con debolezza della mano sino ad un vero e proprio deficit motorio. La causa è da ricercarsi nell’aumento di pressione sul nervo mediano o il suo schiacciamento all’interno del canale del polso in cui passano sia il nervo mediano che i nove tendini flessori delle dita, dovuto all’infiammazione della guaina che riveste i tendini flessori.

Alcuni traumi come una frattura del polso o alcune condizioni patologiche patologie, come diabete, artrite reumatoide, gotta, obesità, ritenzione idrica cronica, insufficienza renale e ipotiroidismo e persino alcune attività lavorative manuali ripetitive potrebbero favorire la comparsa della sindrome del tunnel carpale.

Per formulare una diagnosi corretta di sindrome del tunnel carpale il medico deve eseguire innanzitutto un accurato esame obiettivo, eseguire dei test ed eventualmente prescrivere una elettromiografia ENG/EMG, esame fondamentale per verificare la velocità di trasmissione dei segnali nervosi (elettroneurografia) ed escludere eventuali danni muscolari (elettromiografia).

Una volta ottenuta la diagnosi la terapia convenzionale precede solitamente con l’utilizzo di un tutore e il riposo e solo nei casi più gravi prevede il ricorso ad un intervento chirurgico.
Nel caso di disturbi sopportabili e soprattutto non invalidanti e che quindi non richiedono un intervento chirurgico urgente si può ricorrere all’osteopatia.

Un bravo osteopata indaga sulla causa primaria, che può trovarsi anche lontano dal polso, ed esegue un trattamento osteopatico mirato per ripristinare la corretta biomeccanica di polso, avambraccio e zona cervicodorsale.
L’osteopata lavora su articolazioni e tessuti molli per migliorare la circolazione e lo spazio nel canale del polso per ridurre la compressione sul nervo mediano. Solitamente l’osteopata oltre al trattamento osteopatico consiglierà degli esercizi molto semplici da svolgere a casa per mantenere la mobilità muscolare e rinforzare i muscoli.
Al trattamento osteopatico possono essere affiancati anche trattamenti come la crioterapia locale per combattere l’infiammazione muscolare e ridurre la pressione a carico del canale del polso.

Anche in caso di intervento chirurgico il trattamento osteopatico può essere utile a ripristinare l’elasticità nella zona cicatriziale e consentire un più rapido recupero della mobilità del polso.
Questi trattamenti, tuttavia, non sono da intendersi come sostitutivi della terapia medica convenzionale ma piuttosto come coadiuvanti ed utili a prevenire il rischio di recidiva.

  • Currently 5/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

5 su 5 da 1 voti
Cerca una Specialità
©2009-2017 - Centro Italiano Postura® - Via Vitruvio, 38 | 20124 Milano | P.IVA 07665500968 - Aut. san. ASL - MI n. 84858 del 5/11/2014
Informazione rispondente al D.Lgs n. 70 del 9 aprile 2003. Messaggio informativo diramato nel rispetto delle linea-guida FNOMCeO in attuazione degli art. 55, 56, 57 del Codice di Deontologia Medica. Autodichiarazione trasmessa a FNOMCeO a mezzo pec in data 12/02/2014 prot. nr. 01/MC.
Responsabile del sito: Gianluca Merchich - Sito aggiornato il 04/10/2019 11:00:37